ItalianoEnglishFrançaisEspañolDeutsch

Tutte le nostre borse sono realizzate artigianalmente, senza l’uso di grandi macchine industriali, eccezion fatta di una semplice macchina per cucire, utilizzata soprattutto per le finiture del prodotto. Tutto il resto è nelle mani dei nostri esperti artigiani toscani, che ripongono nella loro professione il massimo impegno fatto di anni di esperienza, al fine di produrre un oggetto che sia orgoglio del Made in Italy, un articolo così curato e rifinito da non poter passare inosservato.

La prima fase è l’ideazione del prodotto, che avviene direttamente dalla matita di Vittoria , creatrice del marchio Vittoria Excellence of Tuscany.

Fondamentale è il secondo passo,  riuscire ad elaborare un modello. Questa operazione riguarda la grande esperienza dei modellisti che tengono conto del pellame che dovrà essere utilizzato.Il disegno, ad esempio , deve prestarsi al pellame esotico, cercando di esaltarne le pregiate e peculiari caratteristiche. Se i pellami sono molto soffici e morbidi, la stilista avrà bisogno di sviluppare una linea che sfrutti al meglio questa morbidezza, ricercando  stili più strutturati, per pellami più rigidi e compatti.

L’artigiano capo della pelle, è colui che decide quali dei numerosi modelli progettati dallo stilista sono più adatti per la nuova collezione e che potrebbero rendere al meglio il tipo di pellame per cui sono stati pensati.

Scelto il modello, si entra in una delle fasi più iportanti del processo produttivo: la realizzazione del prototipo in carta della borsa.
Vittoria si avvale di modellisti specializzati  che lavorano estrapolando dal disegno originale dello stilista e trasferendo l’idea sulla carta per creare un vero e proprio modello cartaceo della borsa. E’ durante questo passaggio che la borsa, che può anche allontanarsi di molto dal disegno originale, inizia a prendere forma. Per questo Vittoria segue ogni fase della creazione del modello e ne decide eventuali modifiche rispetto al disegno originale.

Una figura fondamentale è l’artigiano addetto al taglio del pellame, che abilmente taglia la pelle necessaria per ogni borsa e la prepara per la cucitura. E’ un compito molto complicato e di estrema precisione che necessita un’immensa esperienza nella lavorazione della pelle, in quanto bisogna essere in grado di fare il miglior uso della pelle a disposizione, evitando sprechi e, soprattutto, è necessario saper riconoscere le particolari qualità o difetti della pelle con cui si sta lavorando. Si tratta di un lavoro svolto interamente a mano e diventa ancor più difficile quando si utilizzano pelli preziose. Per questo motivo è assolutamente necessario riuscire ad ottenere il taglio desiderato la prima volta, senza margine di errore.

Una volta che la pelle è stata tagliata dal Mastro, si passa alla fase della cucitura. L’artigiano che si occupa di questa fase è chiamato BANCONISTA, un vero e proprio assemblatore, un esperto maestro artigiano della pelle che, riunendo le varie parti della borsa, è in grado di ricreare il modello di carta dalla pelle a disposizione.

La pelle viene cucita a mano dove possibile, ma nei punti che richiedono più precisione, si ricorre ad una semplice macchina da cucire, soprattutto per un effetto più lineare e simmetrico. E’ un lavoro alquanto complicato e deve essere portato avanti con cura meticolosa e tanta attenzione.

Si passa quindi alla finitura, dove i dettagli della borsa come fibbia, cerniere o inserti vengono applicati o cuciti sempre manualmente e sempre sotto controllo diretto di Vittoria che controlla e verifica ogni fase della lavorazione.

A questo punto una borsa diventa unica, diventa una VITTORIA EXCELLENCE OF TUSCANY , viene numerata, viene preparato il certificato e quindi messa in vendita. Qui la borsa prende vita ed inizia a cercare la prossima proprietaria che potrà possedere questo oggetto unico.

Apri la chat
Servono informazioni?
Buongiorno, posso aiutarvi?